Se desiderate un volume alto e/o solchi profondi per utilizzi gravosi quali lo scratch, non considerate più di circa 12 minuti per lato a 33 giri su un disco 12".
Compressioni o limitazioni delle alte frequenze saranno inevitabili se farete uso di "enhancher", normalizzatori o plug-ins psicoacustici oppure semplicemente alti troppo esaltati sulla traccia da incidere.  Se venissero incise, così come sono, tracce con troppi alti ad alto volume, la vostra testina di lettura avrebbe problemi di tracciamento con grave distorsione all'ascolto.  E' importantissimo un preciso controllo del missaggio finale, omogeneo, controllato sulle alte e in MONO sulle frequenze basse sotto i 150/300 Hz.
Comunque è buona regola ASCOLTARE con un sistema ben conosciuto il mix finale e non solo guardare all'analizzatore di spettro come riferimento.
Le regole di base sono:

Molto volume = poco tempo a disposizione
Molti bassi = poco tempo a disposizione e possibili salti della puntina
Molti alti = basso volume e/o suono distorto
Troppi bassi stereo = basso volume e/o salti della puntina

Modified lathe
Internal head
Galvanica


Bassi in mono, alta stereofonia dove necessaria e comunque non sui bassi, attenzione alla controfase, specie sui bassi, taglio sotto i 40 Hz e sopra i 14/15000 Hz per volumi altissimi, no a toni fissi ad alta frequenza.
Le migliori registrazioni a livello normale (+3Db@5cm/sec) saranno migliori di 20-18000 Hz come risposta in frequenza piatta estesi con le armoniche fino a 25000Hz.
Le tracce più forti ed "aperte" come toni devono essere messe all'inizio della facciata per un rendimento migliore, specie a 33giri.  La resa migliore sarà in tutti i casi a 45giri, ma così facendo si riduce il tempo a disposizione.

Tutti i toni ad alta frequenza fissi o variabili ma a livello costante non possono essere incisi se non a basso volume e comunque daranno solo problemi al riascolto: questo è un limite fisico del sistema.

Certi toni vocali e tipi di suoni alti possono risultare modificati all'ascolto e, ad altissimi livelli di'incisione, manifestare distorsioni, dovuti alla non adeguata capacità di tracciamento della testina di lettura, cosa comune nella maggioranza dei casi. Questo fenomeno è dovuto al fatto che la puntina di lettura ha una geometria "arrotondata" rispetto al bulino incisore per ovvi motivi (se fossero identici si sarebbe una re-incisione del solco) e questo causa in certe situazioni un "saltellamento" veloce dei solchi udibile come distorsione se non salto vero e proprio del solco: migliore è il sistema di lettura, migliore sarà l'ascolto e minore l'usura del solco stesso.
Comunque, per una serie di ragioni meccaniche ed armoniche, il disco inciso da un qualunque master digitale, risulterà in molti casi più piacevole all'ascolto del master originale stesso.
La fine di una facciata a 33 giri suonerà un po più scura e bassa rispetto all'inizio.

Noi proviamo a non modificare sonicamente nulla dal master che ci darete da trasferire, ma talvolta questo è inevitabile per motivi fisici del sistema: ciò non significa sempre peggiorarlo...

Un'ottima strada per valorizzare il vostro lavoro con schede a 24 bit è quello di fornirci il master su bobina a nastro da 1/4 di pollice a 2 tracce, sistema storico per il processo di incisione su disco.. la risoluzione del suono sarà sicuramente superiore ad un qualunque sistema a 16bit tipo CD.
In questo caso non bisogna dimenticare di registrare in testa al nastro i toni di riferimento a 100/1000/10000Hz a 0Db per l'esatta calibrazione dell'"azimuth" delle testine in lettura prima dell'incisione.

Noi proviamo di incidere al massimo livello possibile in relazione ai parametri sopra descritti e a quanto tempo occupa il materiale stesso:
il miglior compromesso su un disco 12" per facciata a 33giri per un volume alto è di circa 13min e 10min a 45giri;
Su un 10" il tempo è di 8min a 33giri e 6min a 45giri (livello di +6/+8Db standard USA, +12Db@5cm/sec o 0Db riferimento standard europeo).

Tutte le incisioni avvengono con incisori Neumann qui modificati per le migliori prestazioni con amplificazioni valvolari, questo perchè ci piace il suono delle valvole termoioniche !

Quando avrete preparato il vostro master (Audio CD-R/DAT/MD/nastro a bobina o cassetta/MP3) specificate chiaramente su un foglio tutte le istruzioni come velocità:16/33/45 o 78 giri,spazi di separazione particolari, eventuale inizio del disco DAL FONDO (al contrario).
Lasciate circa 3/5 secondi di spazio tra una traccia e l'altra e possibilmente mettetele in ordine numerico.

Spedite tutto in una busta chiusa e sicura assicurandovi di mantenere una copia di sicurezza per voi. Scrivete chiaramente indirizzo, telefono ed eventuale e-mail per contattarvi in caso di problemi o semplici comunicazioni riguardanti il lavoro in atto.
Non dimenticate di indicare il numero di Partita IVA e ragione sociale se siete una ditta.

 

 

WWW.CUTTERHEADREPAIR.COM