L'incisore Neumann SX68 fu concepito alla fine degli anni '60 ed ora, dopo oltre 30 anni, rimane un prezioso ed insostituibile transduttore audio per l'incisione delle matrici per dischi in vinile. E' basilarmente composto da due sistemi magnetici indipendenti per le due bobine di potenza, raffreddate a gas elio.  La risposta in frequenza è praticamente piatta da 40 a 16000Hz +/- 1Db e può incidere alti livelli. La SX74 è stata la naturale evoluzione dopo pochi anni (primi anni '70), ma basilarmente è costruita allo stesso modo, cambiano solo i materiali impiegati, più resistenti alle solleciazioni, alla temperatura e più leggeri, per una migliore risposta alle alte frequenze.  La Neumann SX74 ha anche magneti più potenti del 28%, il che significa che, a parità di potenza impiegata il livello inciso sul disco è di 1,4Db più alto... non tanto, ma considerando che 3Db sono il doppio in potenza dissipata, 1,4Db di differenza significa quasi il 30% di carico in meno sulle bobine a parità di livello inciso.La sua risposta in frequenza è stata estesa da 7 a 25000 Hz oppure da 20 a 20000Hz +/-2Db.
La SX68 sopporta una temperatura interna di 120°C e la SX74 ne sopporta 200°C.   Queste testine sono praticamente il massimo che si può desiderare in questo campo, e dopo tanti anni rimangono dei veri miti.  Questi incisori sono molto robusti, sopportano potenze di picco di 600W per canale (amplificazione Neumann SAL74b) e sono controllate con retroazione tramite due microbobine immerse in campi magnetici dedicati. La SX74, come da specifiche originali, fu testata con picchi a 10kHz/10msec di 8Ampere. Chiaramente queste non sono condizioni normali di lavoro, ma solo di prova, ma comunque la potenza in gioco è alta ed è come applicare questi 600W su un piccolo altoparlante di una radiolina; ecco il perchè di vari accorgimenti quali raffreddamento a gas e costruzione con particolari leghe e materiali, per ottenere alte dissipazioni di calore specialmente per incisioni ad altissimo volume.


L'effetto delle frequenze ultrasoniche mette a dura prova l'isolamento stesso di tali bobine così da richiedere specifiche particolari per una lunga vita delle stesse. La misura della risposta in frequenza viene effettuata sull'uscita monitor della retroazione e un calo della risposta di "feedback" avviene gradualmente oltre i 14000Hz (Neumann spec.) con una conseguente esaltazione di +3/+5Db attorno ai 15/16000Hz sulla risposta incisa su disco. Possono esserci piccole differenze tra una testina e l'altra, quindi un riallineamento dell'amplificazione sarebbe sempre consigliabile alla sostituzione di un incisore.    La SX15 invece è un modello molto più raro e fragile, costruito sulla base delle testine Ortofon. La costruzione è molto diversa dalle SX68/74 e si basa sulla trasmissione del movimento stereo tramite un sistema definito "a ponte", con bobine parallele anzichè angolate a 90°. Le bobine di retroazione sono montate direttamente sullo stilo di incisione e sono avvolte in aria, a "doppia-8" il che rende la riparazione difficilissima. Di fatto, il modello che ci è stato venduto dagli USA aveva una di queste bobine interrotte (senza saperlo!) e le alternative erano o ripararla o... buttarla ! Quindi è possibile fare anche questo, ma sarebbe meglio evitarlo.    Tutte questi incisori sono stati realizzati in un periodo che va dai 25 ai 40 anni fa e internamente sono completamente incollati; è chiaro che il tempo ha il suo effetto sulla stabilità di queste strutture di precisione, senza considerare l'effetto delle forti vibrazioni causate dalla modulazione. Talvolta, a livelli altissimi di incisione si possono verificare instabilità della retroazione manifestandosi effetti tipo "larsen" o simili; qui è possibile risolvere questo tipo di problema con la manualità acquisita e l'ausilio degli ultimi prodotti di alta qualità reperibili negli anni 2000.

 

Robby and the VMS80 DSC02104.JPG (187330 byte) DSC02107.JPG (208575 byte) DSC02110.JPG (233514 byte) DSC02111.JPG (165933 byte) DSC02112.JPG (204507 byte)
DSC02115.JPG (160596 byte) DSC02116.JPG (142573 byte) DSC02119.JPG (205939 byte) DSC02120.JPG (151176 byte) DSC02124.JPG (289515 byte) DSC02128.JPG (166630 byte)

 

WWW.CUTTERHEADREPAIR.COM